1 / 33 ◄   ► ◄  1 / 33  ► pause play enlarge slideshow
2 / 33 ◄   ► ◄  2 / 33  ► pause play enlarge slideshow
...
3 / 33 ◄   ► ◄  3 / 33  ► pause play enlarge slideshow
...
...
4 / 33 ◄   ► ◄  4 / 33  ► pause play enlarge slideshow
...
5 / 33 ◄   ► ◄  5 / 33  ► pause play enlarge slideshow
...
6 / 33 ◄   ► ◄  6 / 33  ► pause play enlarge slideshow
...
...
7 / 33 ◄   ► ◄  7 / 33  ► pause play enlarge slideshow
...
...
8 / 33 ◄   ► ◄  8 / 33  ► pause play enlarge slideshow
...
...
9 / 33 ◄   ► ◄  9 / 33  ► pause play enlarge slideshow
...
due
10 / 33 ◄   ► ◄  10 / 33  ► pause play enlarge slideshow
due
esploratori 2
11 / 33 ◄   ► ◄  11 / 33  ► pause play enlarge slideshow
esploratori 2
haiku
12 / 33 ◄   ► ◄  12 / 33  ► pause play enlarge slideshow
haiku
blu
13 / 33 ◄   ► ◄  13 / 33  ► pause play enlarge slideshow
blu
Chia
14 / 33 ◄   ► ◄  14 / 33  ► pause play enlarge slideshow
Chia
...passavamo sulla terra leggeri come acqua...
(S. Atzeni)

Chia 1
15 / 33 ◄   ► ◄  15 / 33  ► pause play enlarge slideshow
Chia 1
...passavamo sulla terra leggeri come acqua, come acqua che scorre, salta, giù dalla conca piena della fonte, scivola e serpeggia tra muschi e felci...
(S. Atzeni)
esploratori
16 / 33 ◄   ► ◄  16 / 33  ► pause play enlarge slideshow
esploratori
S. Giovanni di Sinis
17 / 33 ◄   ► ◄  17 / 33  ► pause play enlarge slideshow
S. Giovanni di Sinis
fine estate
18 / 33 ◄   ► ◄  18 / 33  ► pause play enlarge slideshow
fine estate
Masua
19 / 33 ◄   ► ◄  19 / 33  ► pause play enlarge slideshow
Masua
il molo
20 / 33 ◄   ► ◄  20 / 33  ► pause play enlarge slideshow
il molo
Nora
21 / 33 ◄   ► ◄  21 / 33  ► pause play enlarge slideshow
Nora
maestrale
22 / 33 ◄   ► ◄  22 / 33  ► pause play enlarge slideshow
maestrale
...
23 / 33 ◄   ► ◄  23 / 33  ► pause play enlarge slideshow
...
rocce rosse- Arbatax
24 / 33 ◄   ► ◄  24 / 33  ► pause play enlarge slideshow
rocce rosse- Arbatax
...le correnti furono dolci e nominando tutte le sillabe
nominammo Le, stella del mattino, prima stella della notte,
favorevole alla fecondità e vedemmo le scogliere rosse avvicinarsi...
(S.Atzeni)

...
25 / 33 ◄   ► ◄  25 / 33  ► pause play enlarge slideshow
...
fassonis
26 / 33 ◄   ► ◄  26 / 33  ► pause play enlarge slideshow
fassonis
Is Fassonis sono imbarcazioni tradizionali che alcuni studiosi ritengono possano avere addirittura un'origine fenicia o comunque risalente ai tempi in cui i Fenici erano giunti sulle coste sarde. È certo invece che barche molto simili a quelle di S. Giusta sono state rinvenute presso il lago Titicaca in Perù, a testimonianza del loro uso presso le popolazioni precolombiane.

Is fassonis vengono realizzati con fascioni di canne, che crescono in abbondanza sulle sponde dello stagno di Santa Giusta. L'uso tradizionale di queste barche, che vanno spinte con grande perizia con una lunga pertica da parte del barcaiolo che deve rimanere in piedi, era legato alla pesca
fassonis 1
27 / 33 ◄   ► ◄  27 / 33  ► pause play enlarge slideshow
fassonis 1
Ogni anno, la prima domenica di agosto, si svolge nello stagno di Santa Giusta una singolare gara di velocità: la regata di Is Fassonis.
La gara ha luogo al tramonto, quando l'infuocato sole estivo si abbassa sul mare e colora di rosso tutta la laguna, riflettendosi sulle acque calme.
il rientro
28 / 33 ◄   ► ◄  28 / 33  ► pause play enlarge slideshow
il rientro
...
29 / 33 ◄   ► ◄  29 / 33  ► pause play enlarge slideshow
...
rosa e oro
30 / 33 ◄   ► ◄  30 / 33  ► pause play enlarge slideshow
rosa e oro
i fenicotteri rosa frequentano da diversi secoli gli stagni della sardegna, dove giungono per svernare.Qui li si può sentir chiamare ancora in dialetto " sa genti arrubia" ( la gente rossa)
lago Omodeo
31 / 33 ◄   ► ◄  31 / 33  ► pause play enlarge slideshow
lago Omodeo
Bosa
32 / 33 ◄   ► ◄  32 / 33  ► pause play enlarge slideshow
Bosa
...il mare d’occidente si alzò in piedi come un gigante e
urlò con voce che fu udita fino a Karale...( S. Atzeni)
alone
33 / 33 ◄   ► ◄  33 / 33  ► pause play enlarge slideshow
alone

acqua

Ed ecco ce ne andiamo come siamo venuti
arrivederci fratello mare
mi porto un po' della tua ghiaia
un po' del tuo sale azzurro
un po' della tua infinità
e un pochino della tua luce
e della tua infelicità.
Ci hai saputo dir molte cose
sul tuo destino di mare
eccoci con un po' più di speranza
eccoci con un po' più di saggezza
e ce ne andiamo come siamo venuti
arrivederci fratello mare.
Nazim Hikmet
loading